Servizi

Edilizia industriale

Già nel 1877, come riportano le cronache del tempo, l’Impresa Pallotta affiancava alle opere di edilizia abitativa quelle legate alle industrie presenti nel territorio; in quell’anno, infatti, si aggiudicava la costruzione del canale d’adduzione dell’acqua alla fabbrica d’armi, progettato dall’Ing. Sconocchia, per la somma di £ 6.559.

Contemporaneamente, nasceva il rappallotta con la Società Terni, che iniziava la sua produzione di acciaio, destinata a cambiare il volto e la storia dell’intera città. Nei primi decenni del ‘900 l’impresa costruì, tra l’altro, gran parte delle opere d’arte relative al canale che dal borgo di Piediluco adduceva l’acqua alla cascata delle Marmore e lo stabilimento della Società Prodotti Esplodenti Autarchici (S.P.E.A.) di Narni Scalo.

PIX-Z-MILL 7

Con la ricostruzione del secondo dopoguerra ed il seguente “boom” economico, l’impresa ricominciò a realizzare opere notevoli, come il canale di “Recentino” a Narni, le opere di presa e le opere d’arte delle condotte forzate della società Terni, nonchè il nuovo stabilimento NEOFIL presso la ex Polymer, gran parte delle opere civili nello stabilimento TERNINOSS mentre, nel frattempo, partecipava alla costruzione del grande stabilimento ITALSIDER di Taranto, eseguendo le fondazioni di uno dei laminatoi a freddo, tipologia di opere nelle quali sarebbe diventata sempre più specializzata.

Negli anni ‘70 intervenne nel rilancio industriale della città di Rieti, costruendo una decina di stabilimenti. Con la ripresa industriale degli anni ‘90, l’impresa continuava a realizzare rilevanti opere, come i nuovi stabilimenti ILSERV, TITANIA e NOVAMONT a Terni, la ristrutturazione dello Stabilimento COMERIO di Varese e di parte della SOMMER di Narni Scalo, le fondazioni speciali per lo Stabilimento HIMONT di Ferrara. Inoltre, la Pallotta eseguiva per conto dell’AST S.p.A. le importanti opere civili di tre laminatoi tipo “Sendzimir” di Terni e di due a Torino, le fondazioni della linea “LAC 10”, quelle dell’impianto Aod3, delle rettifiche “Pomini”, del nuovo impianto “strip casting” e del revamping del laminatoio a freddo per INOX “LAC 2”, tutte opere terminate in tempi veramente record.

Altre importanti realizzazioni sono le fondazioni speciali per torni e rettifiche della Società delle Fucine e le opere civili di tutto il nuovo reparto “Estrusione “ della MONTELL di Terni, gli interventi edili di ristrutturazione ed adeguamento sismico negli stabilimenti Cartiere Miliani Fabriano S.p.A. di Pioraco (MC) e di Fabriano (AN), il nuovo stabilimento industriale della società belga Beaulieu S.r.l. presso il sito ex Montedison di Terni, la rifunzionalizzazione delle officine Bosco di Narni, i nuovi padiglioni dello stabilimento Eskigel di Terni, e molto altro.